26 Ottobre 2021
Blog

Perché utilizzare un CMS software per creare un sito web

Blog sulla realizzazione di siti web, argomenti SEO e consigli utili
scritto da Marco Angiolini il 22-03-2021 08:44

Oggi più che mai utilizzare un CMS software per creare un sito web è fondamentale se si desidera un sito performante e sempre sicuro ed affidabile.

In verità potresti non aver mai sentito parlare di content management systems, il cui acronimo è CMS o sistemi di gestione dei contenuti, ma se conosci WordPress, Joomla, Drupal o PrestaShop, tanto per fare qualche nome, certamente hai già testato ed utilizzato un CMS.

Un CMS è il motore di un sito web dinamico, che può essere gestito in autonomia dal proprietario anche senza conoscere i codici di programmazione.

Un CMS ti consente di aggiornare i contenuti in libertà, ovunque tu sia e facilità tutte quelle funzioni di back end come l'aggiornamento, i backup e l'accesso multi utente.


Cos'è un CMS?

Un CMS o content management systems è una piattaforma che aiuta gli sviluppatori a creare un buon strumento per gli editor per modificare i contenuti. Rende un sito web facilmente aggiornabile in quanto è un modo per modificare il contenuto senza avere alcuna conoscenza dei codici di codifica e programmazione.

Essenzialmente, un CMS è solo un modo per gestire il contenuto, che sia testo, video, immagini o altri tipi. La sua potenza è quella di permettere a più utenti diversi di modificare il contenuto con diversi livelli di permessi che vanno dall'admin all'editor.
L'uso più comune, però, è quello di avere sia l'editing che il sito web come parte della stessa piattaforma. In realtà, lo scopo di un CMS è quello di gestire contenuti come testo, immagini, rich media, video e qualsiasi altra cosa.

Il vero beneficio di un sistema di gestione dei contenuti (CMS) è quello di rendere facile alle persone con poche conoscenze informatiche la gestione dei contenuti semplicemente attraverso un sito web.

Tecnicamente, è possibile separare la parte front end del sito web dal CMS. Per esempio, è possibile creare un articolo di blog e poi utilizzare qualche altro sito web statico per spingere il contenuto ad esso.


Quali sono i componenti di un CMS

Fondamentalmente, un CMS gestisce cose come:

• Creare e gestire il contenuto
• Essere in grado di gestire più utenti
• Assegnare diversi livelli di permessi ad ogni utente (cioè alcuni utenti possono solo modificare gli articoli del blog, altri possono modificare tutto, ecc.)
• Gestire una sorta di libreria multimediale (solo immagini, immagini e video, ecc.)
• Essere in grado di modificare e creare contenuti attraverso il WYSIWYG ("quello che vedi è quello che ottieni") o uno strumento di modifica rapida
• Essere in grado di formare automaticamente URL puliti in base a ciò che Google vorrebbe
• Generare automaticamente una sitemap dinamica ogni volta che si creano nuovi contenuti, in modo che Google possa leggerla e non dobbiate crearla manualmente
• Essere facilmente indicizzati in tutti i motori di ricerca

Quest'ultimo aspetto non è assolutamente da sottovalutare perché grazie ai CMS è molto più facile fare SEO ossia la Search Engine Optimization quella disciplina che permette ad un contenuto di classificarsi nelle prime posizioni di un motore di ricerca.

La facilità di fare SEO è uno dei punti di forza di un CMS, con la generazione di sitemap automatiche, perché, senza un CMS, dovresti scrivere la tua mappa del sito manualmente ogni volta che aggiorni il sito o fai una modifica, il che potrebbe danneggiare la tua opportunità di ranking sui motori di ricerca.

Pertanto, è molto più efficiente avere il tuo CMS che crea una sitemap per te, perché Google leggerà la sitemap ogni volta che effettua la scansione, e se vede una nuova pagina, saprà che ha bisogno di scansionare quella pagina per capire cosa contiene.

Di solito, il CMS si occupa anche di cose come i sistemi di menu: se hai un menu primario in cima alla tua pagina, quando crei una nuova pagina, puoi creare una voce di menu per essa e il CMS la evidenzierà automaticamente quando sei su quella pagina.

Senza un CMS, c'è un mucchio di codice che dovresti fare per capire quale URL è legato a quale pagina, identificare la voce di menu superiore associata, quindi collegare manualmente i due per visualizzarli correttamente insieme.

Un CMS aiuta anche a costruire alcune delle UI perché non si parte più da zero, non si deve scrivere nulla con un database.
Per esempio, se si crea un articolo di blog e si dice, "ok, un articolo di blog ha sempre un titolo, un corpo, ecc." e si creano quei campi, il CMS va nel database e crea una tabella e colonne così non si deve scrivere alcun codice da soli.

Per quanto riguarda la necessità di avere qualche conoscenza di codifica per usare un CMS, dipende davvero da quello che vuoi fare, da come il sito web è stato codificato e da come il CMS è stato migliorato. In genere, non dovresti avere alcuna conoscenza di codifica, specialmente per aggiornare il contenuto attraverso il CMS come utente.


Vantaggi dell'uso di un CMS nel tuo sito web

Per gli sviluppatori è certamente un alleggerimento di lavoro non dover riscrivere un mucchio di codice ogni volta.

Per i non sviluppatori avere un sito web creato con un CMS semplifica tutto il processo che parte dalla creazione ed arriva alla pubblicazione, passando dai salvataggi e gli aggiornamenti di sicurezza.

Se non si ha un CMS, dovreste chiamare il vostro sviluppatore ogni volta che volete fare un cambiamento, non importa quanto piccolo - anche aggiornando una tag-line o cambiando il numero di titoli degli articoli.

Ecco perché noi di Sitoper.it quando abbiamo creato la nostra software house in Toscana abbiamo pensato, prima di tutto, a rendere le cose il più semplice possibile per tutti, offrendo un CMS unico nel suo genere e che comprende funzioni all inclusive per tutti i piani.


Pro e contro di un CMS

Il grande pro di avere un CMS sito web è che non si parte da zero. Ti costerà meno perché parti già da un livello avanzato e collaudato e lo puoi aggiornare regolarmente.

Drupal e WordPress sono sul mercato da oltre 15 anni e hanno accumulato molta esperienza nel corso degli anni. Immagina di sviluppare tutto questo - è pazzesco; ti ci vorrebbero anni per scrivere il codice che rende Drupal o WordPress quello che sono.
Se una piccola impresa assumesse uno sviluppatore per costruire tutto questo, dovrebbe costruire un sistema di gestione degli utenti, login, reset delle password, permissioning, pagine di backend, WYSIWYG, la possibilità di caricare file e immagini, la possibilità di ritagliare... tutto.

Contro: non tutti i CMS sono veloci e performanti; c'è un sacco di overhead perché c'è tutto questo codice che viene scritto per gestire le cose, quindi a volte potrebbe essere più lento che avere un sito web statico in termini di tempi di caricamento.

Devi lavorare con quali moduli sono disponibili dalla comunità (o dal tuo CMS), altrimenti dovresti scrivere tu stesso e costruire quel modulo.

La maggior parte di questi CMS sono open-source è ciò è sì un vantaggio ma anche uno svantaggio: il pro è che la comunità lavora insieme per rendere il CMS migliore; il contro è che devi aspettare che altre persone scrivano un modulo o risolvano un bug.

Puoi andare a sistemarlo tu stesso, ma probabilmente non ne vale la pena.
La quantità di controllo che hai sulla modifica del tuo sito web dipende da come lo sviluppatore lo imposta: se hai il controllo dell'amministratore e puoi vedere tutto, allora dovresti essere in grado di modificare la maggior parte di esso, ma il CMS non limita gli sviluppatori dal solo hard-coding del contenuto sul sito web, anche.

Per alcuni brand è davvero importante essere in grado di modificare ogni singolo pezzo di testo sul sito web a causa di scopi legali o altro, quindi non c'è nulla sul sito che non possa essere cambiato da loro come risultato.


Drupal vs. WordPress vs. altre soluzioni CMS

Nessun CMS è il migliore perché tutti prendono il meglio dagli altri a vicenda. La maggior parte dei CMS ha la propria comunità e la gente non passa da un CMS all'altro; più o meno ne scelgono uno e lo seguono. I due principali CMS al mondo sono Drupal e WordPress, ma ce ne sono altri, compresi quelli più vecchi come Joomla.

Altri CMS sono più specifici come Magento che è molto orientato all'e-commerce. Anche se si potrebbe fare ecommerce in WordPress o Drupal, Magento o PrestaShop vengono scelti perché hanno già l'ecommerce incorporato e non è necessario aggiungere moduli per creare un sito di ecommerce.

La ragione della varietà è che lo scopo dietro il CMS sarà diverso: Drupal e WordPress sono più scarni; ti danno l'essenziale e poi ci costruisci sopra. Altri ti danno l'essenziale ma ti danno anche qualcosa come l'ecommerce, dove non useresti quel tipo di CMS per un sito di marketing perché tutto è costruito per lo shopping - ci sono pagine di shopping, prodotti, checkout, tutto questo.

Ci sono anche CMS online (come Woocommerce, Wix, o SquareSpace) dove non si scarica nulla e non sono open-source. Alcuni di questi, però, non è possibile aggiungere funzionalità. Si può essere in grado di modificare il tema, ma di solito non si possono aggiungere altre funzionalità perché la società possiede il codice, quindi questa è una grande limitazione.

Quindi la differenza principale tra i CMS è: la loro comunità, il brand, lo scopo o la funzione, e i moduli disponibili.

Drupal e WordPress sono entrambi scritti in PHP, ma il loro codice è completamente diverso. Funzionano su un backend simile - PHP, la stessa struttura di database - ma sono due facce di codice diverse e due comunità diverse.

Quando scegli il tuo CMS, prima scegli il CMS, e poi costruisci il sito web sopra di esso. Quando scarichi il CMS, è solo un mucchio di codice. Una volta che il vostro sviluppatore lo installa, crea alcune cose di database e viene fornito con un tipo di contenuto di base chiamato "pagina", ma viene comunque fornito con tutte le cose di backend, anche.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
Il sito web utilizza cookie tecnici propri e di terze parti, di profilazione, statistici e di marketing o altri strumenti di tracciamento di terze parti, esclusivamente previa acquisizione del consenso dell'utente. La chiusura del banner comporta il consenso ai soli cookie tecnici necessari. Se desideri approfondire l'argomento puoi consultare le informative complete.
Cookie Policy - Privacy Policy
Impostazioni cookies
Accetta i cookies selezionati
Accetta i cookies necessari
Accetta tutti i cookies