28 Luglio 2021
Blog

Entità SEO contro parole chiave nell'e-commerce

Blog sulla realizzazione di siti web, argomenti SEO e consigli utili
scritto da Marco Angiolini il 28-04-2021 08:44

Sempre più spesso stiamo leggendo articoli ed approfondimenti a firma di importanti SEO specialist internazionali che sostengono che le "entità" abbiano soppiantato le parole chiave come base per le classifiche organiche dei motori di ricerca.

Ma questo non significa che le parole chiave siano irrilevanti, anzi, le keyword rimangono sempre un punto fondamentale della SEO ossia della ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca.

All'interno della SEO quando parliamo di entità ci riferiamo a persone, luoghi, cose, organizzazioni e ai concetti contenuti in un knowledge graph o a una descrizione di entità correlate.

Per capire meglio come avviare un'attività di e-commerce proficua nel tempo e che permetta di far trovare i prodotti venduti online all’interno dei motori di ricerca bisogna partire dal knowledge panel di Google che altro non è che una visualizzazione di un knowledge graph o grafico della conoscenza.

Per capire meglio ciò di cui stiamo parlando se cercate online l'attore Harrison Ford, Google mostrerà un pannello di conoscenza che mostra un sacco di informazioni sia personali che professionali su Ford.

Queste informazioni sono l’entità (Ford) e i fatti relativi ad essa e il knowledge graph di Harrison Ford fornisce tutti i dati più cercati relativi al famoso attore americano.

Si può imparare che Harrison Ford oltre ad essere un attore americano, è anche un pilota e un attivista ambientale. A partire dal 2019, gli incassi statunitensi dei suoi film ammontano a oltre 5,1 miliardi di dollari, con incassi mondiali che superano i 9,3 miliardi di dollari, collocandolo al n. 4 nella lista delle star del box office americano con i maggiori incassi di tutti i tempi.

Inoltre scoprirete anche che Ford è stato sposato tre volte, ha cinque figli e dovrebbe apparire in due prossimi film, uno dei quali è un nuovo film di Indiana Jones.



Perché le entità sono più importanti delle parole chiave


Già nel 2012 Google enfatizzava le entità rispetto alle parole chiave e il suddetto caso è un esempio tangibile di come proprio grazie al suo knowledge graph i risultati di ricerca di Google per "Harrison Ford" non includono le automobili Ford perché Google capisce non solo le parole "harrison" e "ford" ma anche che Harrison Ford è un attore e non ha niente a che fare con il famoso produttore automobilistico.

Come avrete ben capito sarebbe probabilmente impossibile per Google, o per qualsiasi altro motore di ricerca, fornire questo tipo di informazioni basandosi solo su parole chiave.

Entrando ancora più nel dettaglio possiamo dire che le informazioni che troviamo nel pannello di conoscenza di Harrison Ford provengono dal knowledge graph di Google ed è per questo motivo che possiamo definire le "cose" come entità, e le "stringhe" come i caratteri che compongono una parola chiave.

Alla domanda come funziona un sito web e-commerce? Semplicemente potremmo dire che quando si decide di pianificare un e-commerce bisogna sì partire dai prodotti e da un CMS agile e perfettamente funzionante, ma è anche vero che bisogna pensare a come indicizzarlo al meglio all’interno dei motori di ricerca.

Ti potrebbe interessare: perché utilizzare un CMS software per creare un sito web e-commerce.



A proposito di entità


L'idea della ricerca semantica, l'idea di un grafico della conoscenza, non sono stati inventati da Google. Google ha solo adottato i concetti, perché può prendere quelle entità e può creare relazioni.

Questo tipo di relazioni permette a Google di fornire risultati di ricerca molto migliori, e in molti casi rispondere all'intento della query di ricerca di una persona direttamente sulla pagina dei risultati di ricerca.



Perché le parole chiave sono importanti in un e-commerce


Questo non significa, tuttavia, che le parole chiave hanno perso tutto il loro valore SEO.

All’interno di un sito web, ma a maggior ragione in un e-commerce, hanno almeno due usi importanti.

In primo luogo le parole chiave aiutano quando un'entità non è conosciuta o è poco conosciuta all'interno del grafico di conoscenza di Google.

Nel maggio 2020, Danny Sullivan, responsabile pubblico di Google per la ricerca, ha scritto che il knowledge graph della sua azienda conteneva più di "500 miliardi di fatti su cinque miliardi di entità".

Per quanto grandi possano sembrare questi numeri, non si avvicinano al numero totale di fatti o entità. Così, per molte cose e concetti, le parole chiave sono ancora parte fondamentale del funzionamento della ricerca online.
In secondo luogo, le keyword possono aiutare a raffinare una ricerca per entità, ad esempio combinando la ricerca di entità 'YouTube Music' con la ricerca per parole chiave 'numero di utenti', la ricerca sarà davvero affinata per fornire esattamente ciò che si sta cercando.

Ecco perché tra entità SEO e parole chiave non esiste né un vincitore né un vinto. Entrambi sono fondamentali e vanno utilizzate da subito quando si decide di creare un e-commerce.


Realizzazione siti web www.sitoper.it